design

Digital handcraft per reinterpretare il design

BiCA Goodmorning Design Specchi delle Meraviglie

Specchi per raccontare e per raccontarsi, oggetti di design che sono il frutto di innovative tecniche di fabbricazione digitale unite alla passione per il crafting handmade. Il progetto è BiCA-Good Morning Design, lanciato a Milano nel 2016 da due amiche, entrambe architetto – Alice Azario e Elena Tirinnanzi – e sviluppato all’interno dei laboratori di manifattura digitale di TheFabLab.

É però a Lisbona, la città in cui le  due designer si sono conosciute anni prima, che il brand BiCA-Good Morning Design comincia a prendere forma, dando voce ad una precisa idea di comunicazione: utilizzare e declinare in varie forme un materiale come lo specchio per realizzare oggetti dalla linea contemporanea ed essenziale, lavorati con sistemi high-tech ma pensati per riflettere con linguaggio poetico e un po’ vintage lo stile di chi li possiede.

Formazione in architettura, una passione per il design, due professionalità distinte ma parallele, che trovano un fil rouge in BiCA-Good Morning Design, come raccontano Alice e Elena…

“BiCA-Good Morning Design nasce per poter esprimere e condividere competenze, passioni e anni di ricerca maturati nel campo della progettazione. Ogni oggetto è il frutto della combinazione tra tecnologie innovative e capacità artigianali. Dipingiamo personalmente e a mano ogni nostro specchio, realizzato in collaborazione con TheFabLab tramite processi di prototipazione e produzione innovativi, che utilizzano macchine per il taglio laser e a stampanti 3D”.

BiCA Goodmorning Design Specchi delle Meraviglie

Da dove arriva il nome BiCA-Good Morning Design?

“BiCA è il caffè espresso portoghese ed è il primo caffè che abbiamo bevuto insieme durante il periodo di studi trascorso a Lisbona. A quel caffè ne sono seguiti molti altri e, da Lisbona a Milano, abbiamo trasformato un’idea in un progetto concreto, che parte dalla voglia di creare oggetti che invitino alla creatività e al sorriso, come un caffè bevuto insieme ad un amico.

Da subito ci siamo dedicate al tema dello specchio, un materiale che consideriamo prezioso, nobile e antico. Ci piace inoltre l’idea che ogni oggetto in cui viene declinato possa riflettere e raccontare qualcosa delle persone che lo possiedono.

I nostri progetti molto spesso sono custom made, personalizzati dai nostri clienti, con nomi, date e dediche. Da questo nasce quindi il gioco di parole “Rispecchiamo il tuo stile” che accompagna le collezioni presentate sul nostro e-commerce“.

BiCA Goodmorning Design orecchini

Utilizzate e reinterpretate lo specchio per dare vita a complementi d’arredo, accessori per la casa e oggetti per la persona…

“Specchi delle Meraviglie è il nome della nostra prima collezione. Si tratta di specchi per l’home design che decorano una parete o una tavola, ma che per noi hanno soprattutto storie da raccontare e da condividere. Non sono solo superfici riflettenti, ma tanti piccoli mondi ritratti, che ricordano antiche serigrafie, con soggetti tratti dal mondo del circo, da manuali di botanica, pizzi e merletti fatti a mano”.

BiCA Goodmorning Design borsa

Ma non solo.

“Abbiamo declinato l’uso dello specchio in diversi accessori e prodotti, come gli specchi adesivi da comporre liberamente, i “Fiori Perenni” per la casa, perfetti per i peggiori pollici verdi, e le spille specchianti, realizzate per avere riflessi luminosi da portare sempre con sé o per arricchire le nostre borse clutch in paglia intrecciata”.

BiCA Goodmorning Design

Ci piace l’idea che lo specchio possa riflettere e raccontare qualcosa delle persone che lo possiedono. Di solito gli specchi parlano degli altri. I nostri hanno una loro storia da condividere, un mondo poetico proprio.


BiCA Goodmorning Design

Foto: Credits BiCA-Good Morning Design

You Might Also Like